L’ASSOCIAZIONE PER LA CULTURA DEll’AMBIENTE E DELLA SICUREZZA

info@pointgreen.it

Scrivi al nostro Team

+39 351 9001887

Contatta il Team di supporto con WhatsApp

Elenco Comuni

A breve troverete on line l'elenco dei Comuni che hanno aderito

Mobilità ecologica

I trasporti costituiscono una fonte significativa di inquinamento atmosferico, soprattutto nelle città. Gli inquinanti atmosferici, come il particolato (PM) e il biossido di azoto (NO2), danneggiano la salute umana e l’ambiente. Sebbene l’inquinamento atmosferico provocato dai trasporti sia diminuito nell’ultimo decennio le concentrazioni di inquinanti atmosferici sono ancora troppo elevate.
Altro problema dei centri urbani affollati che quasi tutti sottovalutano è quello legato all’inquinamento acustico, bisogna sapere infatti che il 30% della popolazione europea è esposta a rumori del traffico superiori agli standard.
La soluzione al problema si chiama “mobilità sostenibile” Si tratta di un insieme di soluzioni che danno vita ad una mobilità che sia vantaggiosa per l’ambiente, ma anche per le persone in grado di supportare e far crescere l’occupazione e il complessivo sistema economico locale.

Ecco 5 motivi per cui è importante incoraggiarla:

  1. Riduzione dell’inquinamento atmosferico
  2. Riduzione dell’inquinamento acustico
  3. Dire addio al traffico congestionato
  4. Combattere il consumo di suolo e il degrado del territorio
  5. Costi ed efficienza dei trasporti

Esempi concreti:

Auto, moto e mezzi pubblici a zero emissioni

La progressiva sostituzione dei motori a diesel o benzina con motori 100% elettrici rappresenta uno dei passi principali da compiere per attuare la Green Revolution. I motori elettrici sono motori che, come dice la parola, sono alimentati a elettricità derivante esclusivamente da fonti di energia rinnovabili. Non richiedono l’utilizzo carburanti come benzina o gasolio ma solo di una grossa batteria. I motori elettrici sono più efficienti dei motori a combustione e sprecano meno energia. Dal punto di vista ambientale i veicoli elettrici non emettono gas inquinanti ( zero emissioni ), non causano lo smog urbano, né emettono gas serra. Per questa ragione i veicoli elettrici sono da considerate veicoli ecologici a tutti gli effetti e sono uno dei piani di azione della mobilità sostenibile, soprattutto urbana. Altra particolarità dei veicoli elettrici è che riducono notevolmente l’inquinamento acustico; specialmente a velocità inferiori sono meno rumorosi rispetto ai veicoli convenzionali. Vantaggi personali di possedere un’auto elettrica: Utilizzando l’auto elettrica, oltre a rendere Green i centri urbani, possiederemo dei vantaggi personali: – Costo del bollo e dell’assicurazione ridotti – Pedaggi e parcheggi GRATIS anche sulle strisce blu – Accesso alle ZTL senza alcuna limitazione – Via libera sulle corsie preferenziali – Risparmio di circa il 50% rispetto alle auto a diesel o benzina. Il risparmio in termini di costi è notevole se si pensa che con €3 si possono percorrere 100 km. L’auto elettrica è una soluzione efficiente, conveniente ma soprattutto GREEN.

Riscoperta del mezzo più ecologico di tutti: la bicicletta

La bicicletta Non solo è uno dei simboli del “vivere ecologico“, in quanto consente di spostarsi senza emettere gas di scarico né consumare energia al di fuori di quella cinetica, ma è un vero e proprio toccasana per mente, corpo e portafogli! Vediamo insieme alcuni dei principali vantaggi: • Non inquina • Elimina i problemi di parcheggio • Permette di evitare il traffico • Abbatte i costi di mantenimento (sicuramente inferiori rispetto ad altri mezzi) • La costruzione di piste ciclabili crea posti di lavoro e migliora la viabilità e la qualità della vita • Riduce lo stress • Aiuta a controllare il peso: un’ora di bicicletta fa bruciare fino 500 calorie. • Aumenta la resistenza • Previene le malattie cardiovascolari, rafforzando il cuore e migliorando la ventilazione polmonare • Non danneggia le articolazioni e rafforza i muscoli e le ossa della zona dorsale, donando quindi benefici anche alla schiena. • Migliora il metabolismo muscolare a vantaggio soprattutto di glutei, cosce e polpacci.

Sharing mobility

Con il termine sharing mobility si fa riferimento al fenomeno, che rientra nello spettro della sharing economy, per il quale i trasferimenti da un luogo ad un altro, ovvero la mobilità, avvengono con mezzi e veicoli “condivisi”: le persone non usano la propria auto, la propria bicicletta, il proprio scooter, ma utilizzano servizi di noleggio a ore del mezzo. l’esplodere del potenziale della sharing economy è legato alla nascita e diffusione di piattaforme digitali per l’erogazione e l’ottimizzazione del servizio stesso. Si tratta di un servizio già in funzione nelle grandi città come Milano e che se migliorato può davvero portare a una vera e propria rivoluzione nel settore dei trasporti.

Cosa aspetti candidati per diventare una Green Girl® o un Green Boy®